Brasile: rinviata l'apocalisse dell'Amazzonia (per ora)

Il voto sul nuovo Codice forestale del Brasile, è stato ancora una volta rinviato. La proposta di nuovo codice forestale è stata approvata dal Senato la scorsa settimana, ed è stato reinviata a questa settimana dalla Camera dei deputati brasiliana, la camera bassa del Congresso Nazionale brasiliano. Qui però il voto è stato rinviato al marzo 2012, forse per evitare di imbarazzare il Brasile che si appresta a ospitare il vertice Rio+20. Le modifiche alla legge forestale prevedono una amnistia per la deforestazione illegale, e il considerevole aumento dell'area che può essere deforestata legalmente.


I dati del governo brasiliano mostrano che ben 79 milioni di ettari di foresta in Brasile - un'area grande del Regno Unito e Francia messi assieme - potrebbero essere lasciati privi di protezione, rilasciando se distrutti, 29 miliardi di tonnellate di carbonio in atmosfera.

 

Vedi anche:

• 09/12/2011 07:31 - Presidente Dilma salva l'Amazzonia. Metti il veto sul Codice Forestale
• 08/12/2011 09:59 - Il senato brasiliano approva la legge anti-Amazzonia
• 06/12/2011 07:01 - La lista nera degli Indios brasiliani
• 24/11/2011 14:57 - Codice forestale in Brasile: Amazonia a rischio
• 22/11/2011 09:20 - Brasile: morte di uno sciamano


da  salvaleforeste.it              venerdì 16 Dicembre 2011