ROMA: PICCOLA VITTORIA PER L'ACQUA PUBBLICA

La sera del 19 gennaio nel Consiglio Municipale del Municipio Roma 16 è arrivata al voto la proposta di delibera sull’acqua pubblica, presentata tre mesi fa, dai consiglieri Marco Giustini della Lista civica Amici di Beppe Grillo di Roma e Massimiliano Ortu di Sinistra Arcobaleno.

 

Il ritardo è dovuto ad un immotivato passaggio in Commissione Ambiente, dove sono state aggiunte poche insignificanti righe, con il chiaro obiettivo di appropriarsi dell’atto. Quella in discussione era una delibera un po’ particolare, infatti i Municipi romani se approvano delibere a maggioranza assoluta queste vanno automaticamente al voto del Consiglio Comunale del Comune di Roma.

 

La battaglia per l’acqua pubblica è una battaglia di tutti, ma deve avere obiettivi chiari. E la chiarezza non è ciò che denota il comportamento del PD, che da sempre sul tema dei servizi pubblici fa il doppio gioco.

 

In piazza è a favore dell’acqua pubblica, mentre nel consiglio di amministrazione di ACEA, la multiutility romana, mette un suo uomo legato alla fondazione ItalianiEuropei di D’Alema ed alla Suez, la big company francese delle privatizzazioni dell’acqua, con l’accordo implicito del PDL di Alemanno, sindaco di Roma! Un opera mirabile del partito unico degli affari che è dietro al teatrino della politica del finto scontro tra PD e PDL.

 

Nessuno ha replicato a queste accuse, peraltro inconfutabili, e si è andati ad un voto paradossale. Una parte della delibera, che non comporta alcun impegno è stata votata anche dal PDL, mentre la delibera nella sua interezza è stata approvata a maggioranza assoluta.

 

Quindi ora la delibera andrà in Consiglio Comunale! E possiamo cosi spostare l’azione da un Municipio al Comune di Roma. Ora tocca al movimento romano per l’acqua pubblica usare il nostro lavoro, con uno strumento in più per questa battaglia fondamentale per il nostro Paese.

Marco Giustini

Consigliere del Municipio Roma 16

Lista civica Amici di Beppe Grillo di Roma Video:

 

Una piccola vittoria nella vittoria. Dopo il video-blitz in occasione della seduta del Consiglio Municipale su Malagrotta, prendendo come precedente l’autorizzazione concessa l’altra volta, una persona a titolo individuale ha fatto una richiesta di ripresa video della seduta. Che è stata autorizzata, senza storie!

 

Questa quindi è la documentazione video della serata presente su Youtube: