ORTI IN BALCONE A TORINO

Rizomi è un “progetto spontaneo di orticoltura urbana”. A Torino, i simpatizzanti di Rizomi si riuniscono per condividere, per creare o sistemare giardini edibili nell'abitazione di uno dei partecipanti. Il gruppo ha già realizzato la prima "windowfarm": un sistema di coltivazione verticale che consente di far crescere il proprio orto sfruttando il telaio della finestra di casa.

 

Come fare per avviare un piccolo orticello se viviamo in un classico condominio cittadino e non riusciamo ad accedere all’assegnazione di terreni nel nostro Comune? Una buona idea per risolvere il rompicapo viene da un gruppo di ragazzi di Torino che hanno da poco avviato il progetto Rizomi: grazie a questo “progetto spontaneo di orticoltura urbana” è sufficiente avere un cortile, un tetto, un balcone, una finestra o un semplice muro per iniziare la propria coltivazione di ortaggi e affini.

 

Per capire in cosa consiste Rizomi, la parola chiave da imparare è Permablitz. Un Permablitz è in un ritrovo informale di un gruppo di persone che si incontrano per condividere competenze ed esperienze sul tema della sostenibilità, per imparare e, soprattutto, per creare o sistemare giardini edibili nell’abitazione di uno dei partecipanti. Alla fase di ideazione e discussione segue una fase operativa in cui i partecipanti mettono in pratica quanto hanno progettato.

 

Il primo Permablitz si è svolto pochi giorni prima di Natale e ha prodotto diversi risultati: dalla creazione di una cisterna per automatizzare l’irrigazione all’inoculo di microrganismi per il compostaggio domestico. Da notare, soprattutto, che i partecipanti sono riusciti a realizzare la loro prima windowfarm, un sistema di coltivazione verticale che consente di far crescere il proprio orto semplicemente sfruttando il telaio della finestra di casa. Il progetto delle windowfarm, avviato nel febbraio 2009 da una coppia di artiste newyorkesi, si basa sulla creazione di un social network i cui membri si incontrano on-line scambiandosi esperienze e consigli sulle proprie finestre verdi.

 

Per costruire una windowfarm e garantirsi l’approvvigionamento di ortaggi per l’anno intero, bastano una finestra, della bottiglie di plastica e dell’acqua: le istruzioni per combinare gli ingredienti nella maniera più consona sono disponibili direttamente dal sito internet del social network. Rizomi opera su tutto il territorio della provincia di Torino e la partecipazione è gratuita. Per avvicinarsi al progetto ed entrarne a fare parte le informazioni dettagliate e i contatti necessari sono reperibili sul loro sito web:

http://progettorizomi.wordpress.com

 

Fonte: Eco dalle Città