• user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.tid, t.* FROM drupal_term_data t INNER JOIN drupal_term_hierarchy h ON h.parent = t.tid WHERE h.tid = 82 ORDER BY weight, name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 755.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 729 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 700 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 696 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 692 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 690 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 683 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 682 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 681 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 674 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT t.* FROM drupal_term_node r INNER JOIN drupal_term_data t ON r.tid = t.tid INNER JOIN drupal_vocabulary v ON t.vid = v.vid WHERE r.vid = 672 ORDER BY v.weight, t.weight, t.name in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 617.
  • user warning: Got error 122 from storage engine query: SELECT DISTINCT b.* FROM drupal_blocks b LEFT JOIN drupal_blocks_roles r ON b.module = r.module AND b.delta = r.delta WHERE b.theme = 'barlow' AND b.status = 1 AND (r.rid IN (1) OR r.rid IS NULL) ORDER BY b.region, b.weight, b.module in /var/www/vhosts/gruppocinqueterre.it/httpdocs/modules/block/block.module on line 433.

documenti

COSA E' UN ECO-CONCLAVE ? (F.A.Q.)

( contributi per il Conclave )

di Maurizio Di Gregorio

F.A.Q. PER UN ECOCONCLAVE ! Giungono diverse e colorite domande di chiarimento su che tipo di incontro sarà l’EcoConclave del 29 e 30 gennaio 2011 a Bologna e per rispondere in un colpo solo un po’ a tutti i nostri amici, elaboro una serie di domande e risposte già conosciute come FAQ (Frequently Asked Questions). Con ciò specifico cosa intende il sottoscritto e l’impostazione condivisa del Gruppo delle Cinque Terre:

Il corpo e la testa dei soggetti collettivi

   di Paolo Bartolini   (Megachip)

Siamo tutti nella Rete, ma come ci siamo finiti? Partiamo dall’inizio. Non è possibile comprendere il valore e l’innovatività del concetto di “rete” senza collegarlo, sul versante sociale e politico, a due fenomeni interconnessi:

1) l’affermarsi di una nuova fase del sistema capitalistico (quella post-fordista e neoliberista, per intenderci); 2) il lento declino della forma partito. Oltretutto va ricordato come, negli anni in cui prendeva avvio questa deriva (’70 e ’80), fiorisse una forma di pensiero – cosiddetta postmoderna – dedita allo smantellamento del “soggetto” sui piani filosofico e psicologico.

L’ecologia cosa dice sul PIL e sui bilanci?

      di Laura Cima

Il movimento mondiale delle donne riunito a Pechino nel 1995, quindici anni fa, chiese per primo a tutti gli Stati di riconsiderare nel Pil gli indicatori relativi al lavoro domestico e di cura che le donne in tutto il mondo, e naturalmente anche in Italia soprattutto al Sud continuano a svolgere gratuitamente come mamme, figlie, sorelle e nonne permettendo ai governi di non stanziare fondi per i servizi ai bambini e agli anziani come è nuovamente avvenuto in questa finanziaria, o legge di stabilità.
Nessun governo ad oggi ha trovato una soluzione.

Le “Città” in Transizione

       di Mara Gargantini

 Cosa sono le città (villaggi, foreste, isole) di Transizione?

Tutto comincia con un piccolo gruppo di persone motivate appartenenti alla stessa comunità che si riuniscono per condividere la stessa preoccupazione: come può la nostra comunità rispondere ai rischi e alle opportunità che ci si presentano a causa del Picco del Petrolio e del Cambiamento Climatico?
Così cominciano formando un Gruppo Iniziale o Gruppo Guida e adottando il modello filosofico e operativo della Transizione (che trovate spiegato qui in modo esteso, e qui e qui in sintesi) con l’intenzione di coinvolgere un numero significante di persone all’interno della comunità e far nascere una Iniziativa di Transizione.

Intervento a Bologna

      di Massimo Marino *

   I tre appelli

Io uso strumentalmente l’immagine di un ipotetico scenario che troveremo domani mattina sui giornali e cioè la notizia che oggi c’è stato qui a Bologna  questo primo meeting della  Costituente ecologista, che c’è un'altra iniziativa che parte dall’appello “Ho un  sogno…”  e che sempre  oggi c’è un incontro  nazionale a Torino che al momento non si è ancora dato un nome; tutte e tre le iniziative, almeno per quanto riguarda noi del Gruppo delle Cinque Terre stanno sicuramente all’interno di uno stesso  scenario, come anche lo stesso Movimento 5 Stelle .

 

I feudatari del casello

di Anna Donati

 Nonostante la crisi Autostrade per l'Italia continua a produrre utili, grazie all'aumento delle tariffe e ai sistemi telematici di pagamento. Ma che non mantiene le promesse sugli investimenti fatte al momento della privatizzazione. Radiografia di un gruppo privato molto vicino al potere politico
Un agile libretto scaricabile dal sito di Autostrade per l’Italia, espone il punto di vista della società sui risultati e di numeri a dieci anni dalla privatizzazione(i), da cui è bene partire per analizzare i dati odierni strettamente legati alla sua storia recente.

Il Patto di Teano

Dieci punti per un'Italia civile per celebrare i 150 anni dell'unità d'Italia*

 I dieci punti fondativi del Paese che vogliamo

Da Teano nasce una nuova responsabilità collettiva, questo Patto per l'Italia. Questa è l'Italia che vogliamo costruire. E sono questi i valori, le fondamenta su cui c'impegniamo a costruirla.

1) È l'Italia che accoglie il profugo, lo straniero perseguitato, disperato, costretto all'emigrazione da guerre e disastri ambientali, da un'economia globale escludente e punitiva. Un paese aperto al mondo, accogliente, multiculturale.

2) È l'Italia che garantisce a tutti i suoi abitanti un minimo vitale, un reddito di cittadinanza, che valorizza il lavoro e la produzione di beni socialmente utili e compatibili con l'ambiente.

Prefazione a: " Osare di più" , un libro di Cohn Bendit

         di Guido Viale

In questo libretto, che raccoglie alcuni dei suoi più recenti interventi legati al lancio della lista Europe Écologie, come in tutta la sua ormai lunga biografia politica e culturale – a partire dalla sua partecipazione al gruppo 22 marzo, che era stato il fattore di innesco del maggio francese più di 40 anni fa, e passando per la costituzione del gruppo francofortese Revoltionär Kampf e poi alla promozione del partito dei Verdi della Repubblica federale tedesca - Daniel Cohn-Bendit unisce passione, intelligenza e impegno. E, come conseguenza non automatica, ma certamente legata all’esplicitarsi di queste doti, ci fornisce la spiegazione del successo di questa sua ultima iniziativa. Successo che è un obiettivo a cui troppi di noi in Italia sembrano essersi abituati a rinunciare in partenza, trascinati molto spesso da una sorta di cupio dissolvi.

I have a dream: il partito del buonsenso e dell’onestà

di Michele Dotti

http://www.youtube.com/watch?v=TRhEHslaBXI&feature=player_embedded


 Ho fatto un sogno, è meraviglioso e non intendo più svegliarmi. Ho sognato che un bel giorno, un giorno non lontano, stanchi di attendere e sperare in tempi migliori, i settori più attivi della società civile si riuniranno per organizzare tutti insieme il cambiamento politico nel nostro paese, creando un’alternativa credibile, seria, affidabile che tutti gli italiani potranno abbracciare al di là dei rispettivi percorsi politici di provenienza. Un nuovo soggetto politico, estraneo a tutte le vecchie logiche partitiche, né a destra né a sinistra, ma semplicemente “avanti”…