PROGETTARE CASE IN PAGLIA

Progettare Case in Paglia: Un’Esperienza Unica :

“Lo scopo principale che mi sono prefisso nell’organizzare questo sito [BaleWatch], è quello di presentarvi le varie parti che compongono la mia casa in balle di paglia. Si noti che la dimensione media di questi progetti (circa 90mq all’interno) è piuttosto piccola secondo uno standard abituale.

 

 

 

Ma il mio interesse iniziale era quello di progettare una piccola, ma efficiente casa di paglia.

 

Queste, in generale, sono facili da costruire e non necessitano di un mutuo (si paga man mano che si realizza), le case in paglia sono espandibili, in base alla propria disponibilità economica e sono divertenti da costruire e da vivere. :: “Alcuni dei miei primi disegni di case in paglia soddisfacevano tali standard, gli altri no. Ora sto impiegando più tempo nella progettazione di case in paglia più grandi per le persone che richiedono abitazioni che soddisfino differenti necessità. Un’ulteriore ipotesi è che, dato l’aumento della popolazione mondiale, dato il fatto che uomo e natura continuano a distruggere le case già esistenti e dato che le risorse si stanno esaurendo, aumenterà la richiesta di case più piccole (o case grandi, certo) ma a basso costo e soprattutto ad alta efficienza energetica…

 

La maggior parte di questi progetti di case in paglia sono convenzionali nel senso che comprendono le camere e gli spazi normalmente associati agli alloggi dell’uomo occidentale: camere da letto, bagni, cucine, lavanderie e servizi. Quando si progetta per stili di vita alternativi, questi spazi possono essere utilizzati per altre funzioni, senza modificare sostanzialmente il progetto.  In una casa in paglia gli spazi destinati alla lavatrice/asciugatrice, i servizi e i bagni, per esempio, possono essere utilizzati anche come dispense o armadi, sempre in base alle richieste.

 

Dal momento che i progetti di queste abitazioni sono di piccole dimensioni, le aree comuni (soggiorno, sala da pranzo, cucina) sono spesso raggruppati in un unico piano o condividono addirittura lo stesso spazio.”

 

Case in Paglia: Considerazioni sulla Progettazione di Case in Paglia :

“In generale ho cercato di mettere insieme i seguenti elementi in ciascun progetto. Tieni presente che una buon progetto di casa in paglia è una sottile miscela di compromessi, un equilibrio degli elementi, per te, più importanti.“ 

 

 Elementi di una casa in paglia

::: Piccola - Per evitare indebitamenti e mutui e per lasciarti libero di pagare come vuoi, minimizza l’uso delle risorse e avvia una costruzione semplice (e divertente); ciò ti è facile se il progetto della tua casa in paglia è piccolo. La maggior parte di questi progetti sono stati realizzati per case in paglia più piccole possibili ma comunque vivibili…

 

::: Bisogna sempre sfruttare lo spazio al 100%. Si tratta di una “unità base di vita”, costituita da un soggiorno, sala da pranzo, cucina, un piccolo bagno con servizi e una o due camere da letto; questa ipotesi richiede tra i 32mq e 75mq di superficie interna.

 

::: Espandibile - “L’unità base di vita” è un concetto utile, soprattutto se il progetto è anche espandibile. Alcune di queste unità abitative restano tali (perché non facilmente espandibili), altre case in paglia permettono l’aggiunta di una camera o due e altre sono progettate come espansioni di 2 o 3 parti.

::: Efficienza idraulica - La maggior parte dei progetti include un qualche tipo di pannello tubazioni fondamentali per mantenere l’impianto tutto unito e concentrato in un luogo, quindi non diffuso e ramificato ma semplice costruzione. Fino a quando questi progetti di case in paglia non sono effettivamente realizzati, è difficile dire quanto si possa rispettare nel dettaglio questo obiettivo. Presto vorrei incontrare un idraulico esperto, che condivida la mia prospettiva e abbia il talento per vedere eventuali problemi e le correzioni da apportare a tali progetti. :

 

::: Energia solare passiva – Come in una casa passiva in genere (nei climi moderati), per un buon rendimento dell’energia solare passiva, si preferisce la costruzione della casa sull’asse Est/Ovest, fornendo una buona esposizione al basso sole invernale, con una percentuale un po’ più alta di finestre e vetrate sul fronte Sud, meno su quello Nord e meno ancora nelle pareti ad Est/Ovest, per evitare un accumulo di calore nei mesi estivi.

 

::: Ulteriori vetrate a Sud dovrebbero essere compensate da masse termiche (esposte) all’interno della casa. Sarebbe più indicato ed efficace collocare gli ambienti con masse termiche più esposte (come bagni e cucine) nel lato Sud, invece di tappezzare le proprie camere da letto di arredamenti con una scarsa massa termica (come lenzuola, tappeti). Il motivo è che una casa “superisolata”, ben progettata e ben costruita, possa sfruttare l’energia solare passiva ed essere una reale casa sostenibile.

 

::: Super isolata – Il riscaldamento e il raffreddamento solare, il progetto dell’energia solare passiva sono problemi minori quando la casa è superisolata. Se fatto correttamente per la casa in paglia, un superisolamento riduce notevolmente l’apporto totale del calore richiesto dalle fonti solari e da quelle supplementari. Una casa in paglia scarsamente isolata potrebbe utilizzare enormi agglomerati di finestre che si affacciano a Sud e di massa termica aggiunta, che fornisca parte dell’enorme quantità di calore richiesto.

 

::: Il modulo a balle di paglia – La maggior parte dei progetti sono basati su blocchi da 75cm o 100cm di balle di paglia, in cui le decisioni per la realizzazione del progetto (eccetto le dimensioni del muro, la dimensione delle finestre e il loro posizionamento, per esempio) sono fortemente influenzate da questo modulo. La maggior parte dei progetti possono essere pensati con pareti realizzate con 3 o 4 balle di paglia legate (con le dimensioni della finestra e il suo posizionamento modificati di conseguenza). ::

 

::: Opzione “reggi carichi” – Generalmente, più il progetto è piccolo e semplice, maggiore sarà la probabilità che si possa realizzare una costruzione in grado di sopportare bene i carichi (il che rende la casa in paglia meno costosa). Con l’aumento della dimensione e della complessità dell’edificio, aumentano anche le probabilità che si renda necessaria una costruzione fatta di travi e puntelli in legno. Spesso un sistema ibrido è possibile, con pilastri e travi o con costruzioni fatte di pilastri nella parete a Sud (con più finestre); si lascia poggiare il carico sulla parete Nord (supponendo che abbia poche finestre e piccole) e forse occorre aggiungere anche un sistema di supporto centrale di pilastri e travi.

 

::: Simmetria – Molti fattori influenzano il progetto di una casa in paglia tra cui, ad esempio, l’istruzione, la classe sociale, le abitudini, l’intuizione, l’arte, la scienza, la tradizione, la cultura. All’interno di questi ambiti, i progettisti hanno la possibilità di portare qualcosa di personale per il loro lavoro.  La simmetria è un tema tutto mio. La mia ipotesi è che, se un progetto mi sembra buono, ci si sente bene, funziona bene; l’energia genererà un flusso positivo e sarà piacevole vivere nella casa. Per me, nella maggior parte dei casi, questo significa simmetria. La forma, l’impronta sono il punto di partenza per me. Nella maggior parte dei casi, le aree d’uso si adattano con grazia, per quanto riguarda la forma. Ovviamente, ci sono altri modi per progettare una casa in paglia … “

 

Fonte:  Genitronsviluppo.com